Vai al contenuto

Cheney amico del petrolio nemico dell’ambiente

luglio 21, 2008
Washington DC – Il Comitato della Camera per il Riscaldamento Globale e l’Indipendenza Energetica ha pubblicato un rapporto sulle politiche dell’Amministrazione Bush in materia d’ambiente che denuncia che il vice-Presidente Dick Cheney e l’industria del petrolio sono responsabili del cambiamento di strategia in direzione anti-ambientalista avvenuto negli ultimi anni alla Casa Bianca.
L’indagine e’ arrivata a scoprire che membri del governo ai piu’ alti livelli avevano deciso di sostenere il Clean Air Act, una legislazione del Congresso volta a regolare le emissioni di ossido di carbonio, non solo per quanto riguarda i veicoli, ma anche per gli impanti industriali per la produzione dell’energia. Questa posizione fu poi abbandonata in particolare a causa della pressione fatta dallo staff di Cheney e dai lobbisti della ExxonMobil.
Il rapporto e’ basato in particolare su di un’intervista con Jason Burnett, un rappresentate della Environment Protection Agency (EPA – il Ministero dell’Ambiente), su discussioni private con altri rappresentanti del medesimo ministero e con documenti ottenuti grazie ad un ordine del Congresso dal Comitato per il Riscaldamento Globale.
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: